Microsoft punta a mettere in secondo piano lo strumento Pulizia disco su Windows 10, e ha già un’alternativa. Su Windows 10 October 2018 Update c’è una schermata apposita delle Impostazioni che si chiama Archiviazione, dove troviamo Sensore memoria (Storage sense in inglese), una panoramica dello spazio disponibile sui vari dischi, e la voce Libera spazio ora. Queste tre feature consentiranno di sbarazzarci di Pulizia disco, ma al momento il tool rimane.

 


Clicca per ingrandire

Sorprende però che nel tool, che potrebbe scomparire su una prossima versione di Windows 10, ci siano nuove funzioni, e alcuni utenti ne sono rimasti scottati. Su Twitter lo sviluppatore Martin Suchan, esperto della piattaforma Windows, scrive che nell’ultimo aggiornamento “è stata aggiunta la cartella Documenti nella lista dello strumento Pulizia disco”. E lo stesso sviluppatore avvisa gli utenti della piattaforma dicendo di aver “cancellato l’intera cartella Download per sbaglio”, perché solitamente selezionava tutte le opzioni per eliminare dati inutili dal proprio computer.

Crediamo sia una pratica più che diffusa e, secondo GHacks che ha riportato in origine la notizia, l’opzione per “ripulire” la cartella Download era già stata aggiunta fra le feature di Sensore memoria in build precedenti di Windows 10, tuttavia sul tool Pulizia disco non era stata ancora implementata. Questo fino a Windows 10 October 2018 Update, dove comunque rimane deselezionata fino a quando non è l’utente ad interagire con la stessa. La cartella Download è quella di default in cui vengono scaricati i nuovi file, e può contenere contenuti anche di diversi GBytes.

Proprio per questo l’eliminazione di tutti i file in essa presenti può non essere gradevole, quindi vi avvisiamo: prestate attenzione quando utilizza uno dei due tool nativi di Windows 10. Ricordiamo inoltre che la distribuzione dell’ultimo aggiornamento è attualmente bloccata per via di un problema con l’eliminazione della cartella Documenti durante l’installazione. La build 17763.17, contenente il fix, è stata rilasciata per chi ha già scaricato l’aggiornamento, mentre per tutti gli altri (ad eccezione degli Insider dei canali Lento e Release Preview) sarà disponibile a breve.