I processore dedicati a smartphone e tablet sono diventati estremamente potenti. Visti gli enormi passi in avanti fatti sulla piattaforma ARM Qualcomm ha finalmente deciso di collaborare con Microsoft, sono infatti già disponibili i primi dispositivi dotati di processore Snapdragon 835, come l’Asus NovaGo, ma tantissimi altri sono in arrivo.

Attualmente tra un SoC Snapdragon 835 ed un processore PC di fascia media ci sono ancora tante differenze, ecco perché Qualcomm sta lavorando attivamente sul suo nuovo Snapdragon 1000, un SoC ARM che promette di fare miracoli e che dovrebbe andare ad azzerare (o quasi) quelle che sono le differenze oggi con un processore di fascia media PC.

Qualcomm Snapdragon 1000, il nuovo SoC per dispositivi Windows 10

                               Windows 10 on Arm

 

Le informazioni che sono attualmente disponibili su questo nuovo tipo di processore sono pochissime. Si dice che che questa CPU si focalizzerà su un miglioramento delle prestazioni generale e che la potenza della CPU passi a 6.5 Watt rispetto i 5 Watt del processore Snapdragon 845.

Asus è al lavoro con Qualcomm e sta già preparando il suo nuovo Laptop basato su piattaforma Sapdragon 100. Internamente viene identificato con il nome di Primus e la sua uscita dovrebbe essere fissata entro fine 2018/inizio 2019.

A questo punto non resta che attendere. Attualmente i PC Windows 10 basati su piattaforma ARM sono pochi e non si è riusciti ad avere una diffusione così importante. Forse i clienti vengono frenati proprio dalla potenza del SoC. Vedremo se il nuovo processore cambierà le cose.