Dopo un anno dall’annuncio ufficiale e alcuni mesi di ritardo rispetto ai piani originali iTunes è disponibile sul Microsoft Store di Windows 10. Si tratta essenzialmente della stessa applicazione desktop, che non offre alcun vantaggio in termini di RAM, funzionalità o integrazione con il sistema operativo. L’unica differenza è che iTunes può essere installato adesso attraverso lo store.

Riportiamo le parole della descrizione di Apple per ricordarne le funzionalità:

“iTunes è l’applicazione migliore per godersi musica, film, programmi TV preferiti e altro ancora sul PC.

iTunes include anche Apple Music, dove puoi ascoltare milioni di brani e tutta la tua libreria musicale, sia in linea che non in linea, senza pubblicità. Inoltre scoprirai nuova musica prima degli altri, avrai a disposizione una radio per ogni genere musicale, delle playlist appositamente selezionate e Beats 1 dal vivo o a richiesta”.

Un vantaggio c’è per gli utenti della piattaforma Windows 10 S, che presto verrà battezzata come S Mode e che può accogliere solo applicazioni presenti sullo store, siano esse con interfaccia moderna che Win32 tradizionali. Nel caso di iTunes, gli utenti di sistemi Windows 10 S potranno finalmente utilizzare il client desktop tradizionale, con l’esperienza completa della piattaforma.

iTunes segue Spotify, che aveva fatto lo stesso nel corso del 2017 utilizzando Desktop Bridge per eseguire il porting. Solo un appunto da fare per chi vuole passare dalla versione scaricata normalmente a quella di Microsoft Store: la vecchia installazione verrà completamente rimossa, e quindi sarà necessario configurare le proprie impostazioni da zero al primo avvio della nuova.