Qualche giorno fa, dopo il rilascio delle patch anti Meltdown e Spectre da parte di Microsoft, i possessori di sistemi basati su processore AMD hanno immediatamente segnalato l’impossibilità di avviare correttamente Windows dopo l’applicazione degli aggiornamenti: Schermata blu con Windows 7 e processore AMD dopo l’installazione della patch anti Meltdown.
Il problema non ha interessato solo i sistemi Windows 7 ma anche le installazioni di Windows 8.1 e di Windows 10.

Oggi Microsoft ha iniziato la distribuzione degli aggiornamenti KB4073576 e KB4073578 che consentono di risolvere il problema della schermata blu all’avvio di Windows.

Fino ad oggi, infatti, l’unico modo per “riportare in vita” un sistema AMD che non si avviava più dopo l’installazione degli aggiornamenti anti Meltdown e Spectre consisteva nell’effettuare un ripristino oppure seguire la procedura indicata in calce all’articolo Schermata blu con Windows 7 e processore AMD dopo l’installazione della patch anti Meltdown.Windows, infatti, non risultava avviabile neppure in modalità provvisoria. Successivamente era necessario nascondere l’aggiornamento per evitare di incorrere di nuovo nella schermata blu.

Gli aggiornamenti KB4073576 e KB4073578, l’uno destinato a Windows 8.1 e Windows Server 2012 R2; l’altro a Windows 7 e Windows Server 2008 R2 SP1, consentono di sanare il problema.
Microsoft non ha tuttavia ancora rilasciato alcun aggiornamento per risolvere il problema del BSOD sui sistemi AMD equipaggiati con Windows 10.