Con le giuste scorciatoie da tastiera è possibile “dare un’occhiata” al desktop di Windows, senza però modificare lo stato delle finestre attualmente in evidenza.

Il desktop di Windows rappresenta il primo incontro quotidiano con il PC per la maggior parte degli utenti. Dopo l’avvio, lo schermo tende a popolarsi di finestre di applicazioni, word processor e fogli di calcolo, e il desktop torna generalmente a fare da sfondo, discreto e immobile, delle nostre attività informatiche di giornata.

A volte è però necessario dare una seconda occhiata al desktop anche con lo schermo pieno di finestre, un’azione che può essere compiuta con il mouse spostando il cursore nell’angolo in basso a destra della Barra delle Applicazioni.

Icona Windows 10

Se invece siamo abituati ad agire da tastiera, lo stesso risultato lo si può ottenere con due diverse combinazioni di tasti: la prima, composta dai tasti Win+D, permette di passare velocemente al desktop di Windows senza curarsi delle finestre in evidenza.

La seconda scorciatoia da tastiera è invece Win+,, e permette di dare un’occhiata veloce al desktop senza spostare il focus dalle finestre attualmente in evidenza. Una volta premuta la scorciatoia, possiamo rilasciare il pulsante della virgola e tenere premuto il tasto Windows per continuare a mantenere la visualizzazione sul desktop finché è necessario.

La scorciatoia da tastiera Win+, ha in sostanza lo stesso effetto dello spostamento del cursore del mouse nell’angolo dello schermo, con in più il vantaggio di funzionare alla grande se il nostro strumento di lavoro principale è una periferica QWERTY degna di tale nome.