L’ultimo major update di Windows 10 si sta diffondendo ad una velocità molto superiore rispetto alle release precedenti, almeno secondo i dati diramati da AdDuplex. La società d’analisi ha annunciato il nuovo rapporto Windows Devices Statistic del mese di maggio, rivelando che Windows 10 April 2018 Update è già sulla metà dei dispositivi con Windows 10.

“Con il 50% delle quote in un solo mese, la versione 1803 (cioè April 2018 Update) è quella più veloce a diffondersi con un ampio margine rispetto alla seconda”, si legge sul documento di rilascio del report. In paragone, dopo circa 3 mesi dal rilascio ufficiale Fall Creators Update era ancora sotto la soglia del 50%, e ha impiegato circa il doppio del tempo per superarla rispetto alla 1803.

Non sono cambiate naturalmente le metodiche per effettuare le analisi: i dati sono stati raccolti dalle circa 5.000 applicazioni su Windows Store su cui funzionano gli SDK AdDuplex e, anche se rispetto ai dati divulgati da Microsoft ci sono solitamente alcune differenze, il divario fra i numeri dell’ultima versione e quelle precedenti è sufficiente per descrivere un ottimo risultato.

Sfortunatamente Microsoft non rilascia mensilmente i dati sulla diffusione delle varie versioni di Windows 10, quindi dobbiamo basarci su analisi divulgate da fonti di terze parti. I PC più veloci ad aver effettuato l’aggiornamento sono quelli di MSI, Dell e Microsoft, mentre per quanto riguarda i dispositivi proprietari di Microsoft, Surface Laptop è stato il più lento a ricevere l’update.

Gli altri modelli della famiglia, ad eccezione di Surface 3, sono tutti oltre la media globale del 50%, segno che i device Microsoft hanno una leggera priorità all’interno della fase di roll-out. Windows 10 April 2018 Update implementa diverse novità rispetto ai predecessori, come la Timeline e Dictation in inglese, ma ha portato anche diversi problemi di gioventù e ritardi nel debutto.

Microsoft ha rilasciato già due update cumulativi per la nuova release, di cui l’ultima con lo scopo di correggere i gravi problemi riscontrati con gli SSD di Intel e Toshiba. Nonostante i problemi, la compagnia ha imposto un roll-out più rapido rispetto alle precedenti versioni, ed è probabilmente questo il motivo per cui April 2018 Update si è diffuso così rapidamente fra gli utenti.